I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

  • Adempimenti, serve una tregua

    Notizie

    Adempimenti, serve una tregua
    Confimi Industria e ANC fanno il punto dopo la vicenda relativa all’allargamento massiccio dello split payment da cui emergono paradossi che le due parti ritengono offensivi

    Leggi tutto

  • Metalmeccanici Confimi: Socrate misura post Jobs Act

    Categorie

    Metalmeccanici Confimi: Socrate misura post Jobs Act
    Il Presidente di Confimi Industria Meccanica Chini dichiara: "contratto all’avanguardia, rilanciate le relazioni tra le imprese e i sindacati".

    Leggi tutto

  • Tribunale Brevetti, Agnelli scrive a Calenda

    Notizie

    Tribunale Brevetti, Agnelli scrive a Calenda
    Confimi Industria torna ad occuparsi di Tribunale unico dei Brevetti e lo fa con una lettera firmata dal presidente Paolo Agnelli indirizzata al Ministro Calenda: “All’Italia la terza sede del Tribunale unico dei Brevetti, è ora di essere protagonisti”.

    Leggi tutto

  • Manovrina, beffe e complicazioni vanno a braccetto

    Dai Territori

    Manovrina, beffe e complicazioni vanno a braccetto
    Lorenzin sulla Manovrina: "Provvedimento sanguisuga dove beffe e complicazioni vanno ancora una volta a braccetto".

    Leggi tutto

Twitter
Notizie

Twitter

Il nostro profilo Twitter, con tutti gli aggiornamenti sulle attività della nostra Confederazione

Comunicati Stampa
Notizie

Comunicati Stampa

I comunicati stampa della nostra Confederazione

Le nostre sedi
dai territori

Le nostre sedi

Le sedi territoriali di Confimi Industria

Si allega nota congiunta ANC – Associazione Nazionale Commercialisti -  e Confimi Industria – Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata - in cui le due associazioni fanno il punto dopo l’ultima vicenda, quella relativa all’allargamento massiccio dello split payment da cui  emergono paradossi che le due parti ritengono offensivi. Con questa misura il Governo sembrerebbe scegliere, infatti, di dividere i “buoni” (quelli di cui intende fidarsi) dai “cattivi”, salvo scoprire poi che fra i “buoni” ci sono ben 345 partecipate pubbliche in liquidazione di cui pure 19 fallite. Così la misura offende gli operatori onesti (la grandissima maggioranza) e segna pesantemente il rapporto di fiducia verso il fisco. Dopo le ferie estive il clima sarà ancora più rovente a causa dell’accavallarsi di scadenzeed il debutto del nuovo spesometro su cui ANC e CONFIMI chiedono con forza il ritorno alla naturale scadenza annuale. Inoltre è da parcheggiare l’intenzione del Governo di rendere subito obbligatoria, con la prossima manovra, la fatturazione elettronica. La scelta va lasciata agli operatori creando nel frattempo le condizioni per un’adesione spontanea e non coercitiva.
Nota congiunta Confimi Industria - ANC 1 agosto 2017


“Siamo partiti 18 mesi fa lavorando su tre direzioni: le persone, le imprese, i progetti. Volendo utilizzare una sola parola, abbiamo lavorato sul territorio”. Così Nicola Fontanarosa Presidente di Confimi Industria Basilicata in occasione della prima Conferenza Organizzativa dell’associazione organizzata stamattina all’Hotel San Donato al Piano di Matera.
“Confimi Industria Basilicata – continua Fontanarosa - si è caratterizzata fin da subito per le progettualità proiettate ad un’economia dinamica, un laboratorio incubatore di idee concrete e fattive che supera il lavoro sindacale e che si propone di creare rete tra le aziende associate come tra gli altri attori economici della Regione”.

Il 6 giugno scorso, presso la sede istituzionale di CONFIMI Industria Monza e Brianza, è stata convocata l’Assemblea delle imprese appartenenti al comparto Metalmeccanico.
Il Presidente dell’Associazione, nonché Presidente di CONFIMI Impresa Meccanica Nazionale, Ing. Riccardo Chini, ha presentato all’Assemblea i punti salienti del CCNL Meccanico, sottoscritto da CONFIMI Industria e da FIM e UILM nel 2013, e giunto ora al suo secondo rinnovo.

A un anno dalla sottoscrizione del contratto per la piccola e media industria manifatturiera e metalmeccanica, un primo bilancio arriva dall’assemblea di Confimi Impresa Meccanica. Giudizio positivo su molti versanti: “Abbiamo introdotto un diverso sistema di relazioni industriali con le organizzazioni sindacali - rivendica il presidente Riccardo Chini - un confronto senza ideologie, senza pregiudizi, entrando nel merito delle singole questioni”.

“La voracità del fisco non ha limiti” commenta così, Flavio Lorenzin, Vice Presidente di Confimi Industria con delega alla semplificazione fiscale, la manovrina approvata a suon di fiducia dal Parlamento e approdata in Gazzetta Ufficiale venerdì scorso. “Infatti - prosegue il vicepresidente – la manovrina ora chiude anche quei strettissimi cunicoli che ancora permettevano agli operatori più attenti di gestire trimestralmente i propri crediti Iva (diritti dell’Impresa, non debiti verso l’Erario) evitando di dover sopportare esagerati oneri impropri, quali quello del visto di conformità”.