I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.
  • L'Unità - Intervista a Paolo Agnelli
    Intervista allUnità





  • Libero - Intervista a Paolo Agnelli 

    Intervista a Libero
  •  


  • Confimi Credito
  • Confimi Rapp
  • Internaz

Twitter

Twitter

Seguici su Twitter!

leggi tutto

Comunicati

Comunicati

I comunicati di Confimi Industria

leggi tutto

Le nostre sedi

Sedi Confimi

Le sedi operative di Confimi.

leggi tutto

Firmato l’accordo territoriale sulla detassazione tra Confimi Industria e Cgil, Cisl e Uil Monza e Brianza

L’Accordo interconfederale quadro sulla detassazione dei premi di risultato firmato lo scorso 9 novembre tra Confimi Industria e CGIL, CISL e UIL, è stato recepito a livello locale da Confimi Industria Monza Brianza e CGIL, CISL e UIL Monza e Brianza. L’accordo permetterà alle aziende associate (o che conferiscono espresso mandato a Confimi Industria MB), in particolare a quelle di piccola e media dimensione, di fruire delle agevolazioni fiscali per importi erogati a titolo di premi di risultato di ammontare variabile a seguito di incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione.
Inoltre, stante la perdurante crisi economica e le continue esigenze socio-assistenziali vantate dalle persone, grazie all’accordo stipulato, le aziende potranno prevedere la conversione del premio in misure di Welfare aziendale (es. opere e servizi aventi finalità di educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria o culto), che saranno integralmente deducibili.
Al fine di attivare la detassazione delle erogazioni premianti, le aziende dovranno ottemperare agli adempimenti formali previsti nell’accordo territoriale siglato.

Il Presidente Galia sigla importanti accordi per Confimi Industria Digitale

Domenico Galia, presidente di Confimi Industria Digitale e Ferràn Doñate, presidente di ACECCAT - Associazione di Cloud Computing con sede in Catalogna (Spagna) costituita da imprese del settore ICT - hanno firmano un Accordo di collaborazione con l’obiettivo di realizzare azioni e progetti congiunti, nel campo della promozione culturale e dell’innovazione tecnologica, in particolare in ambito digitale, per supportare le rispettive imprese associate ad ampliare le opportunità di business derivanti da “Industria 4.0”.

Con tale accordo, le parti intendono collaborare per il conseguimento dei seguenti obiettivi strategici:

-          Migliorare la partecipazione dei rispettivi Associati alle politiche e ai programmi europei in materia di promozione economica, marketing territoriale, formazione e sviluppo culturale, ricerca scientifica e innovazione tecnologica;

-          Sviluppare azioni sinergiche tra le rispettive aziende Associate, anche tramite la realizzazione di progetti congiunti, atti ad aumentare le reciproche capacità competitive, l’acquisizione di nuovi mercati, anche in ambito internazionale, e nuove opportunità di business, in particolare nei settori della Manifattura Digitale, nonché del Turismo e della Sanità Digitale;

-          Partecipare congiuntamente ad azioni per favorire e divulgare la conoscenza del paradigma “Industria 4.0” e delle relative tecnologie abilitanti, rivolte particolarmente agli imprenditori della PMI manifatturiera;

-          Promuovere il settore digitale per far si che venga considerato e riconosciuto strategico per la crescita culturale delle persone, delle aziende e del Sistema Paese;

-          Collaborare con Università e Centri di ricerca, per favorire la formazione di nuove figure professionali e la riqualificazione degli attuali addetti per l’acquisizione di nuove competenze orientate a “Industria 4.0”;

-          Divulgare la cultura degli Standard europei, in ambito: (i) industriale; (ii) servizi; (iii) figure professionali.