I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

  • Assemblea Confimi Industria

    notizie

    Assemblea Confimi Industria

    Leggi tutto

  • Garanzia Giovani: protocollo d’intesa con MinLavoro e ANPAL

    notizie

    Garanzia Giovani: protocollo d’intesa con MinLavoro e ANPAL
    Un protocollo d’intesa per favorire l’occupazione giovanile nell’ambito di Garanzia Giovani è stato siglato dal Ministero del Lavoro, l’ANPAL e Confimi Industria

    Leggi tutto

  • Detrazione Iva: apertura dell'Agenzia delle entrate ai principi Ue

    notizie

    Detrazione Iva: apertura dell'Agenzia delle entrate ai principi Ue
    Dopo un lungo silenzio si è sbilanciata, finalmente, anche l'Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 1/E del 17/01/2018, e l’ha fatto nel migliore dei modi al momento possibili ossia riconoscendo che il "dies a quo" (termine di decorrenza iniziale) è legato alla doppia condizione sostanziale (esigibilità) e formale (possesso/ricezione fattura) come sostenuto nella denuncia ANC-Confimi presentata lo scorso maggio alla Commissione UE. Fugato altresì qualsiasi possibile dubbio sulla percorribilità della dichiarazione integrativa a favore.

    Leggi tutto

  • Adempimenti, serve una tregua

    Notizie

    Adempimenti, serve una tregua
    Confimi Industria e ANC fanno il punto dopo la vicenda relativa all’allargamento massiccio dello split payment da cui emergono paradossi che le due parti ritengono offensivi

    Leggi tutto

Confimi Industria Alimentare
Categorie

Confimi Industria Alimentare

La nuova sezione di Confimi Industria Alimentare. Un mondo di informazioni e servizi per le industrie agroalimentari italiane.

Comunicati Stampa
Notizie

Comunicati Stampa

I comunicati stampa della nostra Confederazione

Le nostre sedi
dai territori

Le nostre sedi

Le sedi territoriali di Confimi Industria

“Il cambiamento delle modalità del lavoro e delle professionalità richieste e la trasformazione tecnologica dei fattori produttivi rappresentano la sfida epocale che ci può definitivamente rilanciare o compromettere e pur comprendendo le impellenti necessità di far quadrare i conti è ora di dotare il Paese di un politica industriale efficace ormai assente da decenni” così Confimi Industria rappresentata dal Direttore Generale Fabio Ramaioli, ha esordito davanti alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato in seduta comune in audizione sulla Legge di Bilancio. 

Renato Della Bella, già presidente di Apindustria Confimi Verona dal 2016, è stato riconfermato alla guida dell’Associazione delle Piccole e Medie Imprese di Verona.
Alla 57a Assemblea dei soci, che si è svolta ieri all’Auditorium Verdi della Fiera di Verona, sono stati rinnovati i componenti del Consiglio Direttivo, ora composto da Patrizia Aquironi, Fausto Borin, Giovanni Capone, Maria Paola Carlesi, Claudio Cioetto, Luigi Dal Prete, Alessia Faggioni, Marco Gatti, Nicola Mazzi, Francesco Menegalli, Simone Santagata, Marina Scavini, Teresina Tolin e Renato Della Bella. Al termine delle votazioni, il Consiglio Direttivo ha designato come presidente per il prossimo triennio Della Bella.

 Sostenibilità, relazioni industriali avanzate, promozione delle imprese del settore: ecco le linee guida della nuova verticale
Confimi Industria rilancia l'Edilizia. E lo fa attraverso il rinnovamento della propria verticale, che punta a rivitalizzare un settore ritenuto strategico per l'economia del Paese. A presiederla, Sergio Ventricelli, già presidente di Confimi Puglia. Capisaldi della nuova programmazione di Confimi Industria Edilizia, saranno: sostenibilità, relazioni industriali avanzate, promozione del settore con grande attenzione alle imprese private del territorio. 

Chini "Ci chiedono +154€ al mese per un 5° livello, confronto in salita"
Confimi meccanica ha incontrato oggi Fim-Cisl, Uilm-Uil per il primo confronto sul rinnovo del CCNL di settore che coinvolge oltre 80 mila lavoratori. Il tavolo di lavoro si è aperto con la presentazione delle richieste avanzate da parte delle sigle sindacali definite all'interno della piattaforma per il rinnovo del contratto che vivrà per il triennio 2019-2022.  "Ci chiedono un incremento salariale pari all'8%, ovvero di circa 154€ al mese per un 5° livello e un rafforzamento della previdenza integrativa tra il +'1,6% e il 2%" ha raccontato Riccardo Chini presidente di Confimi Meccanica a valle dell'incontro.

"Il Sud Italia va considerato una grande risorsa, anzi la grande occasione del Paese. E non un parente sfortunato a cui elargire una mancia o un'elemosina. Il Governo può e deve valorizzare questo territorio, non solo attraverso un importante piano infrastrutturale, che è necessario oltre che dovuto, specialmente per i porti e le ferrovie, ma considerandolo, culturalmente parlando, la locomotiva per tutta l'Italia".