I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

A seguito di prolungati interventi sulle nostre linee telefoniche, vi preghiamo di volerci contattare al numero 366 3164989. Ci scusiamo per il disagio

  • Garanzia Giovani: protocollo d’intesa tra Ministero del Lavoro, ANPAL e Confimi Industria

    notizie

    Garanzia Giovani: protocollo d’intesa tra Ministero del Lavoro, ANPAL e Confimi Industria
    Un protocollo d’intesa per favorire l’occupazione giovanile nell’ambito di Garanzia Giovani è stato siglato dal Ministero del Lavoro, l’ANPAL e Confimi Industria

    Leggi tutto

  • Detrazione Iva: apertura dell'Agenzia delle entrate ai principi Ue

    notizie

    Detrazione Iva: apertura dell'Agenzia delle entrate ai principi Ue
    Dopo un lungo silenzio si è sbilanciata, finalmente, anche l'Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 1/E del 17/01/2018, e l’ha fatto nel migliore dei modi al momento possibili ossia riconoscendo che il "dies a quo" (termine di decorrenza iniziale) è legato alla doppia condizione sostanziale (esigibilità) e formale (possesso/ricezione fattura) come sostenuto nella denuncia ANC-Confimi presentata lo scorso maggio alla Commissione UE. Fugato altresì qualsiasi possibile dubbio sulla percorribilità della dichiarazione integrativa a favore.

    Leggi tutto

  • Adempimenti, serve una tregua

    Notizie

    Adempimenti, serve una tregua
    Confimi Industria e ANC fanno il punto dopo la vicenda relativa all’allargamento massiccio dello split payment da cui emergono paradossi che le due parti ritengono offensivi

    Leggi tutto

  • Metalmeccanici Confimi: Socrate misura post Jobs Act

    Categorie

    Metalmeccanici Confimi: Socrate misura post Jobs Act
    Il Presidente di Confimi Industria Meccanica Chini dichiara: "contratto all’avanguardia, rilanciate le relazioni tra le imprese e i sindacati".

    Leggi tutto

  • Tribunale Brevetti, Agnelli scrive a Calenda

    Notizie

    Tribunale Brevetti, Agnelli scrive a Calenda
    Confimi Industria torna ad occuparsi di Tribunale unico dei Brevetti e lo fa con una lettera firmata dal presidente Paolo Agnelli indirizzata al Ministro Calenda: “All’Italia la terza sede del Tribunale unico dei Brevetti, è ora di essere protagonisti”.

    Leggi tutto

  • Manovrina, beffe e complicazioni vanno a braccetto

    Dai Territori

    Manovrina, beffe e complicazioni vanno a braccetto
    Lorenzin sulla Manovrina: "Provvedimento sanguisuga dove beffe e complicazioni vanno ancora una volta a braccetto".

    Leggi tutto

Twitter
Notizie

Twitter

Il nostro profilo Twitter, con tutti gli aggiornamenti sulle attività della nostra Confederazione

Comunicati Stampa
Notizie

Comunicati Stampa

I comunicati stampa della nostra Confederazione

Le nostre sedi
dai territori

Le nostre sedi

Le sedi territoriali di Confimi Industria

Confimi Impresa - la Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’impresa Privata - che rappresenta 20.000 imprese per 330.000 dipendenti e circa 70 miliardi di euro di fatturato aggregato, esprime forte preoccupazione per il provvedimento inserito nella legge di stabilità che introduce la possibilità per le Regioni di intervenire sull’imposizione fiscale. 

Il Senato, infatti, ha deciso di allentare alcuni vincoli fiscali, cui sarebbero state sottoposte le Regioni nel 2013. L'aumento dell'addizionale Irpef sulle persone fisiche oltre lo 0,5% sarebbe stato possibile solo per quelle che non avessero anche aumentato l'Irap sulle imprese. Invece nel 2013 potranno alzare tutte e due le imposte. 

Il rischio di un aumento generalizzato delle tasse regionali è solo un ipotesi per il momento, perché il tetto di spesa del Patto non consentirebbe alle Regioni di utilizzare il maggior gettito, ma la porta, è aperta, almeno per quelle che avranno necessità di far quadrare i conti e ridurre il disavanzo.

Con la firma alle modifiche dello Statuto, si conclude oggi a Roma l'iter costitutivo di Confimi che da oggi cambia denominazione in CONFIMI IMPRESA - Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata - associazione di categoria che rappresenta molte delle più dinamiche PMI del settore manifatturiero del nostro Paese: circa 20 mila imprese per 330 mila dipendenti con un fatturato aggregato dell'ordine di 70 miliardi di euro.

Confimi, la Confederazione industrie manifatturiere italiane, sottolinea come le imprese si trovino oggi a fare i conti con le disposizioni contenute nello schema di decreto legislativo in attuazione della direttiva europea 2011/7/UE. Tali disposizioni invece di sostenere le PMI le penalizzano fortemente oltre a subire la perdurante fase di recessione economica, accompagnata da un eccesso di fiscalità e ad una burocrazia sempre più soffocante.

Confimi non comprende i consensi espressi sul recente decreto governativo che, recependo la direttiva europea 2011/7/UE, obbliga da un lato l'Amministrazione pubblica a saldare i propri debiti nei confronti delle imprese nell'arco di 30, massimo 60 giorni, mentre dall'altro deteriora il quadro delle norme che dovrebbero tutelare la regolarità dei pagamenti tra impresa e impresa.

Fusione Confimi con ex Confapi

Milano, 28 settembre 2012
Accordo fatto tra CONFIMI - la nuova Confederazione delle industrie manifatturiere italiane nata da alcune territoriali uscite da Confapi  - e i territori fuoriusciti  da Confapi  lo scorso 26 luglio e che si sono costituiti nel cosiddetto gruppo del "Santa Chiara".
Il Presidente Agnelli e il Vice Presidente Piacentini di Confimi e i Presidenti di Api Torino  Fabrizio Cellino e dell'Api Umbria Gabriele Chiocci (leader del gruppo di altre 15 territoriali) hanno concordato sul percorso che porterà alla fusione delle due realtà.
Pertanto tale fusione darà luogo ad un soggetto datoriale che conterà 30 mila piccole e medie imprese per oltre 500 mila addetti.

Martedì 18 settembre, durante una cena presso il centro ricerche SAPS del gruppo Agnelli di Lallio (BG), la Giunta di Presidenza di CONFIMI ha incontrato il Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni. E' stata l'occasione per presentare il programma e gli obiettivi della Confederazione nata per rappresentare in maniera prevalente l'impresa manifatturiera italiana. Sono stati toccati diversi temi inerenti la politica industriale del Paese. "La manifattura italiana – dichiara il Presidente Agnelli – rischia l'estinzione.