I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

  • Assemblea Confimi Industria

    notizie

    Assemblea Confimi Industria

    Leggi tutto

  • Garanzia Giovani: protocollo d’intesa con MinLavoro e ANPAL

    notizie

    Garanzia Giovani: protocollo d’intesa con MinLavoro e ANPAL
    Un protocollo d’intesa per favorire l’occupazione giovanile nell’ambito di Garanzia Giovani è stato siglato dal Ministero del Lavoro, l’ANPAL e Confimi Industria

    Leggi tutto

  • Detrazione Iva: apertura dell'Agenzia delle entrate ai principi Ue

    notizie

    Detrazione Iva: apertura dell'Agenzia delle entrate ai principi Ue
    Dopo un lungo silenzio si è sbilanciata, finalmente, anche l'Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 1/E del 17/01/2018, e l’ha fatto nel migliore dei modi al momento possibili ossia riconoscendo che il "dies a quo" (termine di decorrenza iniziale) è legato alla doppia condizione sostanziale (esigibilità) e formale (possesso/ricezione fattura) come sostenuto nella denuncia ANC-Confimi presentata lo scorso maggio alla Commissione UE. Fugato altresì qualsiasi possibile dubbio sulla percorribilità della dichiarazione integrativa a favore.

    Leggi tutto

  • Adempimenti, serve una tregua

    Notizie

    Adempimenti, serve una tregua
    Confimi Industria e ANC fanno il punto dopo la vicenda relativa all’allargamento massiccio dello split payment da cui emergono paradossi che le due parti ritengono offensivi

    Leggi tutto

Confimi Industria Alimentare
Categorie

Confimi Industria Alimentare

La nuova sezione di Confimi Industria Alimentare. Un mondo di informazioni e servizi per le industrie agroalimentari italiane.

Comunicati Stampa
Notizie

Comunicati Stampa

I comunicati stampa della nostra Confederazione

Le nostre sedi
dai territori

Le nostre sedi

Le sedi territoriali di Confimi Industria

Chini "Ci chiedono +154€ al mese per un 5° livello, confronto in salita"
Confimi meccanica ha incontrato oggi Fim-Cisl, Uilm-Uil per il primo confronto sul rinnovo del CCNL di settore che coinvolge oltre 80 mila lavoratori. Il tavolo di lavoro si è aperto con la presentazione delle richieste avanzate da parte delle sigle sindacali definite all'interno della piattaforma per il rinnovo del contratto che vivrà per il triennio 2019-2022.  "Ci chiedono un incremento salariale pari all'8%, ovvero di circa 154€ al mese per un 5° livello e un rafforzamento della previdenza integrativa tra il +'1,6% e il 2%" ha raccontato Riccardo Chini presidente di Confimi Meccanica a valle dell'incontro.

"Il Sud Italia va considerato una grande risorsa, anzi la grande occasione del Paese. E non un parente sfortunato a cui elargire una mancia o un'elemosina. Il Governo può e deve valorizzare questo territorio, non solo attraverso un importante piano infrastrutturale, che è necessario oltre che dovuto, specialmente per i porti e le ferrovie, ma considerandolo, culturalmente parlando, la locomotiva per tutta l'Italia". 

"Vorrei porre l'accento sulla competitività delle nostre aziende, oggi compromessa da costi elevati e dai mercati globali". Esordisce così Paolo Agnelli presidente di Confimi Industria intervenendo al tavolo di confronto convocato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e voluto per ascoltare le associazioni di imprenditori su Manovra e tasse.

Sono sul tavolo le trattative per il rinnovo del contratto di categoria che vede Confimi Meccanica dialogare con le sigle sindacali FIM-CISL e UILM-UIL con la volontà, da parte di tutti, di proseguire in continuità con il contratto scaduto lo scorso 31 maggio. I sindacati hanno delineato un parco richieste relativamente agli aspetti economici e normativi.

6 milioni di italiani rinunciano a curarsi per la troppa attesa e i costi proibitivi Roma, 29 maggio 2019 - Le parti sociali, imprese e sindacati, si sono date appuntamento a Fico Eataly Word per fare squadra e dare una risposta positiva a uno dei temi più importanti della contrattazione e, di conseguenza, del mondo del lavoro: la sanità integrativa. Confimi Impresa Meccanica insieme a Uilm-Uil e Fim-Cisl ha dato vita all'incontro "Programmiamo il futuro" per illustrare una serie di opportunità derivanti dal fondo PMI Salute dando risposta a un alert che registra numeri sempre più importanti: il 64% degli italiani è fortemente critico nei confronti del Sistema Sanitario Nazionale.