I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

Difficile immaginare un exploit più potente nel mondo viniviticolo come quello del prosecco negli ultimi anni. Una crescita che si è mantenuta a doppia cifra e che sta scalzano il cugino blasonato champagne da molte tavole in Italia e all’estero. Oltre 500 milioni di bottiglie vendute in tutto il mondo ogni anno, garantiscono un fatturato enorme per il made in Italy, ma possiamo essere altrettanto entusiasti per la qualità delle sostanze utilizzate per produrre le bollicine più famose d’Italia? Il periodico “Il Salvagente” parte da questa domanda per verificare la quantità di residui chimici contenuti in alcuni dei prosecchi più diffusi nei supermercati. Di certo la fascia più venduta al grande pubblico del nostro paese. 

Si è chiusa l'86° sessione generale dell'OIE, Organizzazione Mondiale per la salute animale. Sono state adottate 34 risoluzioni dai delegati OIE in revisione e edizione ex novo delle norme internazionali  a tutela della salute e il benessere degli animali.
Sono stati aggiunti o revisionati alcuni  capitoli su varie malattie degli animali terrestri, ad esempio il capitolo sulla suddivisione in zone e compartimentazione per supportare gli Stati Membri nella gestione delle malattie infettive.

Scattano le multe per silenzi e bugie sulle etichette degli alimenti. E’ quanto annuncia la Coldiretti in relazione alla recente entrata in vigore delle sanzioni, da 500 a 40mila euro, per chi non rispetta trasparenza e corretta informazioni al consumatore su quello che viene offerto sugli scaffali. La novità è prevista dal decreto legislativo 23 del 15 dicembre 2017 che dà attuazione alla disciplina dell’Unione Europea di tutela dei consumatori e riguarda sia l’indicazione di origine dell’ingrediente principale laddove prevista, sia anche la data di scadenza, la presenza di allergeni, la dichiarazione nutrizionale o le caratteristiche del prodotto – ad esempio definirlo bio oppure vegano quando invece non lo è. Un provvedimento atteso da due italiani su tre (68%) che sono preoccupati dell’impatto di quello che mangiano sulla salute: la nuova normativa è infatti un’arma contro la concorrenza sleale a tutela dei consumatori, e prevede anche un’eventuale valutazione delle infrazioni in sede penale perfatti delittuosi particolarmente rilevanti. Il provvedimento è uno strumento per garantire i consumatori sulle informazioni sugli alimenti contro le notizie fake, in modo da consentire scelte consapevoli, prevenendo qualunque pratica suscettibile di indurre in errore i cittadini.

L'EFSA ha completato il riesame dei tenori massimi di glifosato la cui presenza è ammessa per legge negli alimenti secondo livelli massimi residui (LMR). I livelli massimi di residui (LMR) vengono stabiliti per garantire che i consumatori siano protetti da quantità eccessive di glifosato assunte tramite l’alimentazione, sulla base di un'analisi di tutti gli usi correnti e autorizzati dell'erbicida nell'UE. Il riesame si basa sui dati relativi ai residui di glifosato negli alimenti trasmessi all'EFSA da tutti gli Stati membri dell'Unione europea. La revisione comprende anche una valutazione del rischio che evidenzia come, ai correnti livelli di esposizione, non si ravvisi un rischio per la salute dell’uomo.

Un’indagine commissionata da Assolatte ha stillato la classifica dei prodotti lattiero-caseari più venduti in GDO nel 2017: al primo posto c’è il latte UHT. In totale gli italiani, nel 2017, hanno speso oltre 6,5 miliardi di euro in ipermercati, supermercati e negozi di libero servizio per comprareprodotti lattiero-caseari. L’indagine ha riguardato tre marcro-aree di prodotto (latte+panna, formaggi+burro, yogurt) e ben 31 diverse categorie merceologiche: dalla ricotta allo yogurt bi-compartimentale, dal latte fermentato/kefir ai formaggi a pasta filata per cucinare. Il prodotto per cui gli italiani hanno speso di più è il latte UHT, che, con i suoi oltre 961 milioni di euro di vendite, genera quasi il 15% di tutto il giro d’affari dell’intero settore.

  • LE VISITE AZIENDALI DI SCHNEIDER ELECTRIC: PASTIFICIO MARELLA E STEEL TECH

    Nell’ambito del progetto ideato da Confimi Alimentare sull’industria 4.0, nei giorni scorsi ci sono state le visite aziendali in alcune importanti aziende dell’alimentare pugliese da parte del partner di progetto Schneider Electric. I responsabili di Schneider hanno effettuato i check up gratuiti e indirizzati verso il potenziamento e l’ottimizzazione digitale presso

    Leggi tutto

  • RICHIAMI E RITIRI

    Carrefour ha l’avviso di richiamo di un lotto di trance di verdesca congelate per valori di mercurio oltre i limiti di legge. Il prodotto interessato è stato venduto sfuso tra il 31/01/2019 e il 29/03/2019 con il numero di lotto RN17 e la data di scadenza 30/07/2020. Le trance di verdesca coinvolte dal richiamo sono state prodotte da Panapesca Spa nello stabilimento di via Mazzini 31, nel comune di Massa e Cozzile, in provincia di Pistoia.

    Il ministero della Salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di

    Leggi tutto

  • IL DNA BARCODING SI AFFACCIA NEL MONDO AGROALIMENTARE

    Come si può essere sicuri che il bastoncino di pesce panato sia proprio merluzzo o che la polverina rossa comprata sia davvero zafferano? Quando gli alimenti sono lavorati e non si riconoscono più a occhio nudo, un’azienda deve fidarsi dei propri fornitori e i consumatori dell’etichetta. L’alternativa possibile è analizzare il prodotto con la tecnica del DNA barcoding.

    Leggi tutto

  • "STARE AL PASSO CON INNOVAZIONE E INDUSTRIA 4.0", L'EVENTO DEDICATO A TUTTE LE PMI

    Grande successo per l’evento “Stare al passo con innovazione e industria 4.0 - Istruzioni per l’uso” tenutosi lo scorso 2 aprile al Politecnico di Torino.

    La giornata è stata organizzata da Confimi Industria Piemonte nell’ambito del progetto ideato da Confimi Industria Alimentare con le partnership di Schneider Electric, Tempor Spa e Csqa certificazioni.

    Leggi tutto

  • I 100 ANNI DI GAGLIANO MARCATI

    Gagliano Marcati , storica azienda veronesi di distillati compie 100 anni di attività. Nel 1919 i fratelli Pietro e Luigi Marcati iniziarono la loro attività nella farmacia di famiglia che ben presto diventerà il loro primo laboratorio artigianale. Ben presto i prodotti si fanno conoscere ed apprezzare, aumenta la produzione e nel

    Leggi tutto

  • VINO ITALIANO, IL FATTURATO 2018 SALE A + 7,5%

    Il fatturato aggregato delle 168 società italiane produttrici di vino è cresciuto nel 2017 del 6,3%, media dello sviluppo del fatturato estero (+7,7%) e di quello nazionale (+4,9%). Si tratta del terzo anno di forte ripresa dopo il ristagno del 2014 (+0,5%). I pre-consuntivi del 2018 segnalano un’accelerazione della crescita con un +7,5% le vendite totali, +9,9% in Italia, +5,3% oltre confine.

    Leggi tutto