I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

Twitter
Notizie

Twitter

Il nostro profilo Twitter, con tutti gli aggiornamenti sulle attività della nostra Confederazione

Comunicati Stampa
Notizie

Comunicati Stampa

I comunicati stampa della nostra Confederazione

Le nostre sedi
dai territori

Le nostre sedi

Le sedi territoriali di Confimi Industria

Si allega nota congiunta ANC – Associazione Nazionale Commercialisti -  e Confimi Industria – Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata - in cui le due associazioni fanno il punto dopo l’ultima vicenda, quella relativa all’allargamento massiccio dello split payment da cui  emergono paradossi che le due parti ritengono offensivi. Con questa misura il Governo sembrerebbe scegliere, infatti, di dividere i “buoni” (quelli di cui intende fidarsi) dai “cattivi”, salvo scoprire poi che fra i “buoni” ci sono ben 345 partecipate pubbliche in liquidazione di cui pure 19 fallite. Così la misura offende gli operatori onesti (la grandissima maggioranza) e segna pesantemente il rapporto di fiducia verso il fisco. Dopo le ferie estive il clima sarà ancora più rovente a causa dell’accavallarsi di scadenzeed il debutto del nuovo spesometro su cui ANC e CONFIMI chiedono con forza il ritorno alla naturale scadenza annuale. Inoltre è da parcheggiare l’intenzione del Governo di rendere subito obbligatoria, con la prossima manovra, la fatturazione elettronica. La scelta va lasciata agli operatori creando nel frattempo le condizioni per un’adesione spontanea e non coercitiva.
Nota congiunta Confimi Industria - ANC 1 agosto 2017


“Siamo partiti 18 mesi fa lavorando su tre direzioni: le persone, le imprese, i progetti. Volendo utilizzare una sola parola, abbiamo lavorato sul territorio”. Così Nicola Fontanarosa Presidente di Confimi Industria Basilicata in occasione della prima Conferenza Organizzativa dell’associazione organizzata stamattina all’Hotel San Donato al Piano di Matera.
“Confimi Industria Basilicata – continua Fontanarosa - si è caratterizzata fin da subito per le progettualità proiettate ad un’economia dinamica, un laboratorio incubatore di idee concrete e fattive che supera il lavoro sindacale e che si propone di creare rete tra le aziende associate come tra gli altri attori economici della Regione”.

Una scelta nel segno della continuità e dei giovani

Al termine dei lavori dell’Assemblea di Apindustria tenutasi a Villa Schiarino-Lena il neoeletto Consiglio direttivo si è riunito per nominare il nuovo presidente dell’Associazione.

E’ stata eletta per acclamazione la dott.ssa Elisa Govi, titolare della Ciesse Paper di Borgo Virgilio e già vicepresidente durante l’ultimo mandato al fianco del presidente Francesco Ferrari.

Riportiamo di seguito l’elenco dei colleghi che la affiancheranno nel
Consiglio direttivo


BANDIOLI GABRIELE        Calzificio Nuova Virgiliana S.p.a. (Castel Goffredo)

BERGAMINI MARCO                 GT Service S.r.l. (Poggio Rusco)

EOLI GABRIELLA              Transfilm S.n.c. (Castel Goffredo)

FERRARI FRANCESCO      Ferrari Cost. Meccaniche S.r.l. (Guidizzolo)

GAZZURELLI ERICA         G.R. Sist.Aut. di apertura S.r.l. (Castiglione D/S)

GOVI ELISA                    Ciesse Paper S.r.l. (Borgoforte)

LODI ELISA                     Lodi Fish S.r.l. (Governolo di Roncoferraro)

MONDINI CARLO             Dipiemme studio S.r.l. (Mantova)

RAVAGNANI MASSIMO     La Vetri S.r.l. (Villa Poma)

REDINI STEFANO             Redini S.r.l. (Castiglione delle Stiviere)

SPERONI GIAN PAOLO     Ecology System S.r.l. (Mantova)

TORNIERI DAVIDE           Elettromeccanica Veneta S.r.l. (Porto Mantovano)

TORRESANI SILVIA          Amica Chips S.p.a. (Castiglione delle Stiviere)

ZENI ALESSANDRO                   SA Consulting S.r.l. (Mantova)

ZORDAN FRANCESCO       Extrema S.r.l. (Bagnolo San Vito)

Elisa Govi – brevi informazioni biografiche

Elisa Govi (nata nel 1975) è la titolare insieme al padre e al fratello della Ciesse Paper di Borgo Virgilio (www.ciessepaper.it). La nuova presidente ha già rivestito incarichi in associazione non solo come consigliere del Gruppo Giovani Imprenditori e di Api Servizi ma anche come vicepresidente nello scorso mandato al fianco di Francesco Ferrari.
Elisa Govi ha seguito in particolar modo le tematiche relative al credito e ai rapporti con le banche. Una curiosità: è la prima (e attualmente unica donna) alla guida di un’associazione di categoria mantovana.
Il 6 giugno scorso, presso la sede istituzionale di CONFIMI Industria Monza e Brianza, è stata convocata l’Assemblea delle imprese appartenenti al comparto Metalmeccanico.
Il Presidente dell’Associazione, nonché Presidente di CONFIMI Impresa Meccanica Nazionale, Ing. Riccardo Chini, ha presentato all’Assemblea i punti salienti del CCNL Meccanico, sottoscritto da CONFIMI Industria e da FIM e UILM nel 2013, e giunto ora al suo secondo rinnovo.

Si è svolto il 7 luglio, all’Auditorium del Talent Garden di via Giacosa 36 a Torino, l’incontro organizzato da Aniem Piemonte per presentare alle imprese edili piemontesi le opportunità e gli aspetti tecnici degli appalti per i lavori della Torino – Lione, alla presenza del Presidente dell’Osservatorio TAV e Commissario Straordinario di Governo Paolo Foietta, del Direttore Generale TELT Mario Virano, dell’Assessore Regionale ai Trasporti Francesco Balocco e del Senatore e Vicepresidente Commissione Lavori Pubblici Stefano Esposito.
L’incontro ha voluto rispondere concretamente alle imprese di piccole e medie dimensioni che chiedono di partecipare a bandi di gara interessanti, ma spesso accessibili solo alle grandi imprese, come nel caso delle grandi opere infrastrutturali. Grazie all’accordo-quadro di Aniem con il consorzio Coseam Italia SpA, che è stato  presentato all’incontro, anche le PMI avranno un’opportunità di accesso ai bandi, fruendo di tutta l’assistenza e l’esperienza che i 40 anni dell’Associazione Nazionale Imprese Edili Manifatturiere possono garantire.
L’evento è stato anche l’occasione per presentare le gare per i lavori della sezione transfrontaliera della linea ferroviaria Torino‐Lione: TELT, la società commissionaria dell’opera su entrambi i versanti italiano e francese, ha infatti annunciato l’emanazione di 81 bandi di gara per progettazione e lavori, articolati su 12 cantieri, che interesseranno oltre 20 mila imprese e 8 mila lavoratori. Gli appalti, tra il 2017 e il 2019, avranno un valore complessivo di 5,5 miliardi di euro e si stima che un importo tra i 250 e i 350 milioni di euro potrà essere appannaggio delle PMI.
Il presidente nazionale di ANIEM Dino Piacentini e il presidente di ANIEM Piemonte Marco Razzetti sono entrati nel dettaglio delle possibilità di accesso alle gare, affiancati da COSEAM, vero e proprio braccio operativo, che consentirà alle PMI di accedere in forma aggregata ad appalti complessi ed economicamente rilevanti, mediante il confronto con grandi gruppi industriali, oltre a garantire alle PMI iscritte un’assistenza costante in termini non solo giuridico normativi, ma anche tecnici e informativi, legati alla pubblicazione e realizzazione di bandi pubblici, agevolando il rapporto con le amministrazioni.