I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

MECCATRONICA, APINDUSTRIA CONFIMI VICENZA INCORONA I TALENTI DI DOMANI

Si è conclusa con grande successo l'edizione 2014 del Premio Meccatronica, il concorso rivolto agli studenti degli istituti superiori a indirizzo industriale organizzato categoria dei metalmeccanici di Apindustria Confimi Vicenza e giunto al ventinovesimo anno. Le premiazioni, svolte nella mattinata di venerdì nella sede dell’associazione delle Pmi vicentine, hanno incoronato l'Istituto tecnico“"A.Rossi" di Vicenza seguito dall'Istituto "E. Fermi" di Bassano del Grappa e dal "G.B. Garbin" di Schio.

La commissione giudicatrice dei metalmeccanici di Apindustria ha comunque manifestato una grande apprezzamento per la qualità del lavoro e delle proposte presentate. Il tema di questa edizione prevedeva "lo studio e la progettazione di una macchina elettrica per la movimentazione dei letti d'ospedale". I ragazzi, in collaborazione con l'Ulss 16 di Padova hanno dovuto studiare il mercato e lo scenario competitivo al fine di trovare delle soluzioni meccaniche ed elettroniche adeguate ed innovative.

L'evento, sostenuto dalla ditta Zallys di Sarcedo che ha collaborato con gli istituti anche nelle fasi di progettazione/realizzazione e con il contributo della Camera di Commercio di Vicenza, ha ottenuto il plauso del presidente di Apindustria Vicenza, Flavio Lorenzin: «Sono orgoglioso del lavoro che da anni porta avanti la nostra associazione –ha affermato nello stabilire un contatto diretto con il mondo delle scuole, dalle quali escono anche gli imprenditori di domani, e i talenti che avranno tra le mani il futuro del nostro Paese. Ringrazio i dirigenti scolastici e i ragazzi che ci hanno entusiasmato per la loro voglia di fare, di proporre, di confrontarsi. Queste esperienze confermano ancora una volta che la scuola italiana, al di là dei luoghi comuni, è ancora in grado di dare una formazione fortemente competitiva anche con altre realtà europee.».

Soddisfazione è stata espressa anche da Paolo Rizzato, presidente della categoria Metalmeccanica di Apindustria Confimi Vicenza: «Siamo rimasti ancora una volta stupiti per la qualità dei lavori e la capacità dimostrata dagli studenti nella ricerca di soluzioni ottimali da applicare nel quotidiano per creare ricchezza e accrescere la qualità della vita delle persone. Anche quest'anno abbiamo centrato il nostro obiettivo di far vivere ai ragazzi un'esperienza sfidante e formativa, che in qualche modo anticipa una futura realtà aziendale».