I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

Confimi Apindustria Bergamo festeggia il suo cinquantesimo anniversario

Bergamo, 18 giugno 2015 - Confimi Apindustria Bergamo festeggia oggi il suo cinquantesimo anniversario. La ricorrenza, segno dello status operativo e vitale della Confederazione, è l'occasione per trarre le fila delle attività e dello sviluppo sul territorio. Persone, industrie, attività, servizi, una giornata per raccontare la storia del mondo manifatturiero bergamasco attraverso i momenti e le persone che hanno contribuito a farne la storia.

“È cambiato il modo di fare rappresentanza, sono cambiate le esigenze degli imprenditori e lo scenario economico di riferimento – ricorda Edoardo Ranzini Direttore di Confimi Apindustria Bergamo – la nostra realtà conta oltre 500 imprese associate e 9500 addetti, per un fatturato che supera 1 miliardo e 300 mila euro, e traguardi importanti come il cinquantesimo anniversario sono in realtà sfide per rilanciare il nostro manifatturiero su leve come managerialità e internazionalizzazione”

Festeggiamenti ma non solo. La serata infatti vede al suo interno l'organizzazione di una tavola rotonda  "Le politiche del Governo Renzi per rilanciare l'industria manifatturiera italiana" che vedrà dibattere il Presidente di Confimi Apindustria Bergamo e Confimi Industria Nazionale Paolo Agnelli, il Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Economia e Finanze Enrico Zanetti, Eugenio Occorsio giornalista economista de La Repubblica, moderati dal Vice Direttore di Rai 3 Giuliano Giubilei.