I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

Dal Resto del Carlino, Bologna. "Unindustria e Confimi: è guerra sulle nomine"

Tornano alla guerra i piccoli e i grandi industriali. La scintilla riguarda le nomine dei loro rappresentanti in Camera di Commercio. In base a un apparentamento, difatti, Unindustria, Ance, Confartigianato Imola e Confimi esprimono insieme tre consiglieri camerali. Unindustria nelle scorse settimane aveva comunicato di volerli sostituire, proponendo tre suoi nomi: Enrica Gentile, Rossana Masi e Daniele Salati Chiodini. Contraria, Confimi aveva chiesto l'inserimento di un proprio rappresentante e indicato Guerino Giuseppe Groppoli, l'imprenditore cacciato' da Unindustria. Da qui lo strappo. Con le altre tre associazioni che hanno riproposto la triade iniziale e Confimi che, per protesta, non l'ha sottoscritta. Un'empasse che ora sarà la Regione a dover dirimere, pesando la rappresentanza delle quattro associazioni per capire se Confimi ha diritto o no a imporre un suo nome. «Noi andremo avanti -  avverte intanto Franco Govoni, presidente di Confimi  - per questo diritto ci appelleremo in tutte le sedi».