I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

Confimi Industria Basilicata: necessaria una nuova legge regionale sulle strutture ricettive.

Grande successo del Seminario promosso dalla Confimi Industria Basilicata e tenutosi a Matera in data 2 marzo 2016 per la numerosa presenza degli operatori economici e, soprattutto, per la loro attiva interazione registratasi durante la discussione delle legge regionali n. 6 e n. 8 del 2008 relative alla classificazione delle strutture ricettive lucane.

In particolare, il Seminario dal titolo “Norme e Regole per le Strutture ricettive: criticità e incongruenze”  ha voluto esaminare le difficoltà che nascono nell’applicazione della legislazione regionale da parte degli Enti competenti, in particolare, dei Comuni, delle Aziende Sanitarie territoriali e degli Uffici Turismo delle Province, nella fase dei procedimenti previsti e nel rilascio delle autorizzazioni all’esercizio delle attività ricettive.

I lavori introdotti da Nicola Fontanarosa – Presidente di Confimi Industria Basilicata – sono proseguiti con l’intervento di Luca Prisco, titolare della omonima società Prisco Provider ed esperto operatore di incoming turistico, che ha evidenziato il bisogno degli operatori di mettere in chiaro alcuni aspetti delle normative su citate.

E’ seguita una fase di confronto costruttivo con i referenti degli enti preposti; è infatti intervenuto Giuseppe Albano - Responsabile Ufficio Turismo della Provincia di Matera - che si è soffermato sulle due leggi regionali vigenti in materia e sul disciplinare applicativo e, successivamente, il relatore Luigi Benevento – Ufficio commercio turismo e servizi del Comune di Matera – che ha sviluppato il tema relativo all’innovativo procedimento digitale previsto dal SUAP ed ha sottolineato le modifiche  che la legge ha apportato.

Infine, con l'intervento dell'arch. Michele Andrisani sono state illustrate le procedure relative al SUPE - DM 37/08 e ai processi autorizzativi di carattere sanitario delle strutture ricettive.

Dai lavori è emersa l’urgenza di porre rimedio alle tante incongruenze, criticità e vuoti normativi con una nuova legge sul turismo e, in particolare, sulla classificazione di tutte le strutture ricettive che tenga conto delle necessità che la crescita del settore ha manifestato.

“Ora il compito di Confimi Industria Basilicata – ha precisato Fontanarosa nelle conclusioni – sarà quello di continuare a lavorare insieme a tutte le parti interessate, per giungere nel breve termine a un documento condiviso che riporti tutte le variazioni ritenute necessarie all’attuale impianto legislativo, da affidare al Presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella per una eventuale proposta di legge di iniziativa della Giunta Regionale”.