I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

Confimi Emilia presenta Worker 2016

Un pomeriggio di incontri tra centinaia di aziende che si confronteranno su tematiche strategiche per lo sviluppo delle imprese e per la loro apertura ai mercati esteri

Il direttore Mario Lucenti: "Le piccole e medie imprese non devono temere l'internazionalizzazione"

CONFIMI Emilia collabora con la Compagnia delle Opere per l’organizzazione e promozione di Worker 2016, un pomeriggio di incontri tra centinaia di aziende che si confronteranno su tematiche strategiche per lo sviluppo delle imprese e per la loro apertura ai mercati esteri, con l’intento di condividere informazioni sulle esperienze di business nazionale ed internazionale. 
Quando e dove
L’evento si terrà Mercoledì 9 Novembre a Bentivoglio (Bologna), presso il prestigioso Zanhotel & Meeting Centergross, in Via Saliceto 8. Silvia Fait, responsabile dell’area internazionalizzazione di Confimi Emilia “Ci saranno tanti tavoli paralleli, suddivisi in due sessioni. In ogni tavolo verranno trattati diversi argomenti, considerati oggi più che mai strategici: ad esempio, l’Industria 4.0, il controllo di gestione per le pmi, la questione del passaggio generazionale all’interno delle aziende, il rapporto tra pmi e università, come cercare clienti su linkedin e, in ultimo, ma non per importanza, le possibilità di sviluppo nei mercati internazionali, ad esempio in Iran. In particolar modo segnalo l’evento Italia chiama Italia, due tavole rotonde dedicate specificatamente a favorire il confronto di esperienze, conoscenze e condivisione  di relazioni tra imprenditori dello stesso settore presenti in mercati esteri territorialmente e spesso culturalmente vicini tra loro. Al primo tavolo saranno protagonisti gli imprenditori coinvolti nel settore della meccanica mentre al secondo tavolo saranno presenti gli addetti ai lavori del settore costruzioni, impiantistica ed energetico. Al primo tavolo sarà rivolta particolare attenzione all’Europa centrale ed  orientale mentre al secondo tavolo le imprese analizzeranno problematiche ed opportunità offerte dai paesi africani e del medio oriente”.
“Un grande evento”, prosegue la dott.ssa Fait, “che l’anno scorso ha visto la partecipazione di centinaia di aziende. Sono grata a Davide Poggi, direttore di CDO Emilia, di averci coinvolto in questa bellissima esperienza”.

Il direttore Mario Lucenti
Questo il commento di Mario Lucenti, direttore di Confimi Emilia: “Creare una sinergia sempre più forte tra i nostri associati è sicuramente una priorità, eventi come il Worker 2016 sono preziosi per dare strumenti utili e reali a chi si affaccia a mercati esteri. Oggi è fondamentale parlare di internazionalizzazione e di nuove strade da percorrere. Le piccole e medie imprese sono le grandi custodi del made in Italy, e spetta a noi esportare queste eccellenze anche nei nuovi mercati”

Il direttore Mario Lucenti ha concluso rispondendo a chi accusa le piccole e medie imprese di non avere la mole necessaria per affrontare la globalizzazione e la corsa ai nuovi mercati: “La singola piccola impresa certamente non può competere coi numeri e con la forza della grande multinazionale, ma poi scopriamo che piccole realtà emiliane conquistano il cuore di marchi prestigiosi, diventandone i primi fornitori e vincendo così la concorrenza dei colossi. La nostra forza è radicata nella qualità del prodotto, nella ricerca e nella voglia di eccellere. L’Italia ha creato il suo successo grazie alle piccole medie imprese. Dalla moda alla tecnologia, dalle rinnovabili al mondo del lusso: abbiamo dimostrato e continueremo a dimostrare di avere molto da dare, anche nei mercati lontani”

Analizzare le nuove opportunità, semplificare la strada globale rendendola meno pericolosa. Silvia Fait è una sorta di Tom Tom economico aggiornato con le mappe dei mercati in via di sviluppo, una risorsa preziosa per tutte le aziende associate. La responsabile del settore Internazionalizzazione di Confimi Emilia ha commentato così l’alba di questo Worker2016: “Stiamo cercando di consolidare la rete che unisce la nostra imprenditoria, sempre più affascinata dalle possibilità che offrono paesi come l’Iran o come il Kazakistan. Certo, per limitare il numero di impedimenti occorre preparare con cura la valigia, servono informazioni indispensabili per valutare e per muoversi lontano dall’Italia. Eventi come questo sono particolarmente importanti e sono moltissime le aziende che hanno aderito. Per partecipare al Worker 2016 o per chiedere informazioni è possibile scrivere una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonare allo 059 894860”