I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

Apindustria Confimi Vicenza in festa tra fedeli e giovani

Anche quest'anno Apindustria Confimi Vicenza invita gli associati alla tradizionale cena di fine anno “Apindustria in Festa”, appuntamento che vuole essere un'occasione di ritrovo e condivisione tra gli imprenditori, oltre che un momento conviviale per farsi gli auguri prima delle festività natalizie. L'appuntamento è per venerdì 2 dicembre a partire dalle 19.30 presso l'agriturismo Podere La Torre di Schio. Come vuole sempre la tradizione, anche per quest'anno non mancherà la consegna del Premio Fedeltà alle aziende che hanno tagliato il pregevole traguardo del 20mo anno di iscrizione. Questo l'elenco delle aziende che ritireranno il riconoscimento, come segno di gratitudine da parte dell'associazione per aver creduto nel lavoro di squadra: Baron Pe.S.I. srl di Creazzo, Gpz srl di Albettone, Diatex spa di Villaverla, Mino Automation srl di Brendola, Protea srl di Arzignano, Ethafilter srl di Sovizzo, Kresos srl di Cornedo Vicentino, Criso Italia snc di Valdagno, Pneumoidraulica Engineering srl di Vicenza, Creazioni Mariarosa srl di Rossano Veneto, Elenpell srl di Montorso Vicentino, Costruzioni Bertacche Agostino srl di Caldogno, Co.Ma.Li. srl di Monte di Malo, Frigo Costruzioni Meccaniche srl di Brendola, M.C. srl di Brendola, C.A.B. srl di Schio, Marchetto Pellami spa di Arzignano. Altro aspetto importante dell'evento è rappresentato dalle finalità benefiche: parte del ricavato delle quote di partecipazione sarà infatti devoluto alle popolazioni terremotate.
La festa di fine anno è stata organizzata con il supporto del Gruppo Giovani di Apindustria, che si è preso carico di cercare una location adatta: «Abbiamo trovato un posto nuovo come il Podere La Torre, che è stato inaugurato due mesi fa – spiega il Presidente dei giovani, Alessandro Berton – e ci siamo presi carico di organizzare un evento insieme ai senior per trovarci in un momento di convivialità, che riteniamo importante per la vita associativa. Portiamo così a termine un anno importante, con un cambio di presidenza all'insegna della continuità e numerose occasioni di ritrovo o attività formative di successo, sia in termini di partecipazione che di soddisfazione dei presenti. E dopo la cena del 2 dicembre – conclude Berton – per il prossimo periodo siamo pronti a impegnarci nelle visite aziendali, sia interne che esterne all'associazione e al territorio per imparare le buone pratiche del “fare impresa”, e nel viaggio istituzionale in un paese straniero per stringere nuovi rapporti in grado di restituirci occasioni di business».