I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

RITIRATI DAL MERCATO EUROPEO 68 PRODOTTI

Nella settimana n°20 del 2019 le segnalazioni diffuse dal Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi (Rasff) sono state 68 (4 quelle inviate dal Ministero della salute italiano).

L’elenco dei prodotti distribuiti in Italia oggetto di allerta comprende tre casi: ocratossina A in paprica dolce di origine sconosciuta, confezionata in Italia, via Spagna; presenza di tossine emetiche prodotte da Bacillus cereusin basilico essiccato biologico dall’Austria; mercurio in filetti di tonno scongelati e sottovuoto dalla Spagna.

Nella lista delle informative sui prodotti diffusi in Italia che non implicano un intervento urgente troviamo: alcaloidi pirrolizidinici in borragine tritata dalla Polonia, confezionati in Germania; manzo refrigerato dall’Italia proveniente da animali che non sono stati sottoposti a periodi di sospensione sufficienti per i medicinali veterinari (lincomicina e spectinomicina); nuovo ingrediente alimentare non autorizzato (cannabidiolo – CBD) in olio in gocce dall’Austria.

Tra i lotti respinti alle frontiere od oggetto di informazione, l’Italia segnala: migrazione di ammine aromatiche primarie da mestolo a colino di poliammide proveniente dalla Cina. Questa settimana tra le esportazioni italiane in altri Paesi che sono state ritirate dal mercato il Belgio segnala un’allerta per presenza di glutine in pasta di lenticchie dichiarata senza glutine (Prodotto: Spaghetti di lenticchie gialle More Than Pasta; marca: Pedon; EAN: 8008703011028; TMC: 23/03/2020; Numero di lotto: 0587; in confezione da 250 g. Prodotto: Lasagna di lenticchie gialle More Than Pasta; marca: Pedon; EAN: 800870301113; TMC: 23/03/2020; Numero di lotto: 0587; in confezione da 250 g.); la Grecia segnala un’allerta per la presenza di residui di pesticida (clorofenapir) non autorizzato in pomodori ciliegini; La Spagna segnala presenza di Salmonella enterica (ser. Djugu) in vongole vive (Chamelea gallina); l’Austria segnala Salmonella enterica ser. Senftenberg in farina di soia destinata a mangime.