I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

L'UE GARANTISCE UN'ALIMENTAZIONE SANA? SI

La politica agricola comune (PAC), iscritta nel trattato di Roma e istituita nel 1962 è la più antica delle politiche comuni. Da allora, Bruxelles regola tutti gli anelli della catena alimentare, al fine di renderla sicura, dal campo alla tavola. Oltre alla pace, l'alimentazione è una politica fondante dell'Unione europea. Non bisogna dimenticare che, dopo la guerra, la PAC ha permesso di stabilire le condizioni e i mezzi per produrre abbastanza da sfamare la popolazione. L'Unione europea ha consentito qualità, disponibilità e varietà.
La politica agricola, il cui bilancio 2014-2020 vale 408 miliardi di euro, è un tema spinoso. Il commissario europeo per l'agricoltura, Phil Hogan, l'ha difesa ancora una volta. A seguito di diverse crisi sanitarie, in particolare quella della mucca pazza negli anni '90, Bruxelles si è dotata di una regolamentazione ambiziosa per proteggere i consumatori del Vecchio Continente. Nata con il regolamento 178/2002, la legge alimentare europea è ora utilizzata come modello. Abbiamo raggiunto uno dei più alti livelli di sicurezza e protezione alimentare nel mondo. Bruxelles ha stabilito un quadro rigido che impone una responsabilità forte e solidale a tutti gli attori della catena e li costringe a immettere sul mercato beni estremamente sicuri. 

Negli Stati Uniti, il modello è diverso. I controlli sono più rari e l'unico vero strumento a disposizione dei consumatori è quello della famosa "class action". L'estrema tracciabilità richiesta ai produttori consente di risalire rapidamente all'origine di un problema. I servizi veterinari degli Stati tengono una riunione settimanale per evitare o contenere eventuali nuove allerte. Il regolamento del 2002 ha anche creato un'autorità europea per la sicurezza alimentare, l'Efsa che fornisce indicazioni nutrizionali e sulla salute, rigorosamente controllate. Poi, in termini di ingredienti nocivi alla salute e additivi l'Europa ha limitato molto e, spesso, ha vietato. La tentazione di rinazionalizzare la politica alimentare non è la soluzione giusta. L'unica critica da fare all'Europa è la lentezza delle decisioni. Prossimo punto all'ordine del giorno: l'introduzione di un'informazione nutrizionale semplificata. Un modo essenziale per rendere le informazioni alimentari più leggibili e quindi più credibili. 
  • SCHNEIDER ELECTRIC VISITA JENTU NEL SALENTO

    Nell’ambito del progetto ideato da Confimi Alimentare sull’industria 4.0, nei giorni scorsi c’è stata la visita aziendale presso l’importante realtà dell’alimentare pugliese Jentu (a Guagnano, Lecce) da parte del partner di progetto Schneider Electric. I responsabili di Schneider hanno effettuato i check up e indirizzato verso il potenziamento e l’ottimizzazione digitale

    Leggi tutto

  • 20 GIUGNO A VERONA CONVEGNO SU TECNOLOGIA E INNOVAZIONE PER PMI

    “Innovation: le tecnologie amiche delle Pmi per crescere in uno scenario sempre più competitivo”: questo il tema dell’incontro organizzato presso Apindustria Confimi a Verona il prossimo 20 giugno. La giornata è stata organizzata nell’ambito del progetto ideato da Confimi Industria Alimentare con le partnership di Schneider Electric, Tempor Spa e Csqa certificazioni.

    Leggi tutto

  • DL CRESCITA: LE MISURE PER IL SOSTEGNO DEL COMPARTO AGROALIMENTARE

    Inizia a Montecitorio l’iter di discussione del decreto Crescita, contenente diverse misure volute dal Governo Conte per rilanciare l’economia. Alcune di queste sono dedicate alla tutela del comparto agroalimentare: dalla lotta all’Italian sounding, all’incentivo per il deposito di marchi e brevetti, al credito d’imposta per la partecipazione delle piccole e medie imprese a fiere internazionali all’estero.

    Leggi tutto

  • L'UE GARANTISCE UN'ALIMENTAZIONE SANA? SI

    La politica agricola comune (PAC), iscritta nel trattato di Roma e istituita nel 1962 è la più antica delle politiche comuni. Da allora, Bruxelles regola tutti gli anelli della catena alimentare, al fine di renderla sicura, dal campo alla tavola. Oltre alla pace, l'alimentazione è una politica fondante dell'Unione europea.

    Leggi tutto

  • VINO ITALIANO IN POLVERE: ARRIVA LA PRIMA CONDANNA PER I WINE KIT VENDUTI ONLINE

    Arriva la prima condanna per i cosiddetti wine kit, cioè quei prodotti che contengono tutto il necessario per riprodurre a casa il proprio vino preferito partendo da una polverina. E per questo uno degli imputati è stato condannato per “vendita di prodotti con segni mendaci”, in grado di trarre in inganno i consumatori su origine e provenienza dei mosti.

    Leggi tutto

  • AROMI NEGLI ALIMENTI BIOLOGICI: IL REGOLAMENTO NE AUTORIZZA DI DUE TIPOLOGIE

    Negli alimenti biologici certificati possiamo trovare gli aromi ed attualmente ne sono autorizzati due tipologie:
    a) sostanze aromatizzanti naturali(cioè una sostanza aromatizzante ottenuta con procedimenti fisici, enzimatici o microbiologici da un materiale di origine vegetale, animale o microbiologica

    Leggi tutto