I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

FARINE, CRESCE LA RICHIESTA DI BIOLOGICO E INTEGRALE

In occasione dell’assemblea generale annuale ItalmopaAssociazione industriali mugnai d’Italia ha illustrato i dati relativi all’andamento del comparto delle farine nel 2018. Il volume dei prodotti dell’industria molitoria (farine, semole e sottoprodotti della macinazione) ha superato, gli 11 milioni di tonnellate. Un quantitativo sostanzialmente  stabile (-0,1%) rispetto all’anno precedente, mentre il fatturato è stimato in circa 3,539 miliardi di euro (+2,1% rispetto al 2017), di cui :

  • 1,667 miliardi di euro (-0,4%) nel comparto della trasformazione del frumento duro;
  • 1,872 miliardi di euro (+4,4%) nel comparto della trasformazione del frumento tenero.
Per quanto riguarda l’utilizzazione di farine di frumento tenero e di semole di frumento duro si stima che, complessivamente, sia stata pari a 7.778.500 t così suddivisa: 

  • 4.005.000 t per quanto concerne le farine di frumento tenero (+0,2% rispetto al 2017);
  • 3.773.500 t per quanto concerne le semole di frumento duro (-0,4% rispetto al 2017)
Nuova, leggera, flessione dei consumi di pane e pasta ma prosegue il trend positivo per la pizza e per i prodotti sostitutivi del pane. Per quanto riguarda il comparto delle farine di frumento tenero, il mercato interno ha registrato, nel 2018, una sostanziale stabilità. La contrazione (- 1,8%) riguardante le farine destinate alla panificazione è stata pressoché interamente compensata da una maggiore domanda per le farine destinate alla produzione di:

  • sostituti del pane quali crackers, taralli, friselle, grissini… (+3,8%);
  • pizza e prodotti salati da forno (+1,6%); • biscotti/lievitati/prodotti da forno/pasticceria (+2,6%).
Relativamente al mercato estero, si è verificato, nel 2018, un incremento del 10% circa dei volumi delle esportazioni di farine di frumento tenero le quali, pur situandosi su livelli quantitativi ancora non significativi, hanno beneficiato, nel corso degli ultimi anni, di un trend in costante crescita. Per quanto riguarda il comparto delle semole di frumento duro, il mercato interno ha fatto registrare, nel 2018, una flessione riconducibile ad una frenata della domanda dell’industria pastaria (-0,9%) mentre risulta in crescita il consumo di semola per la produzione di pane (+1,1%) e per usi domestici (+1,4% ). E’ proseguito, anche nel 2018, l’incremento dei consumi di prodotti alimentari provenienti dall’utilizzo di tipologie di farine e semole salutistiche. Il trend è risultato più marcato nel comparto delle farine di frumento tenero rispetto a quello delle semole di frumento duro, e ha riguardato soprattutto la farina integrale e la farina ottenuta da produzioni biologiche: ambedue con tassi di crescita superiori al 10%. Tali prodotti non possono ormai più essere considerati di nicchia, alla luce dei volumi commercializzati, del numero di referenze e della percentuale che essi ormai rappresentano nei fatturati dell’Industria molitoria. Buone performance, anche se in percentuali meno significative, anche per gli sfarinati ‘innovativi’ (ad esempio, le farine/semole di ‘grani antichi’) e per quelli derivanti dalla trasformazione di materie prime nazionali o locali.
  • A BARI IL TERZO INCONTRO SU DIGITALIZZAZIONE SETTORE AGROALIMENTARE

    Aiutare le piccole e medie imprese a scoprire e conoscere le opportunità della digitalizzazione e dell’industria 4.0. È stato questo il tema dell’incontro in Camera di Commercio a Bari organizzato da Confimi Alimentare ed indirizzato alle piccole e medie imprese (pmi) agroalimentari pugliesi.

    Leggi tutto

  • I 10 FOOD TREND DEL 2020

    I buyer internazionali e gli esperti di Whole Foods Market rivelano i trend alimentari globali per il 2020: agricoltura rigenerativa, cibi etnici dell’Africa occidentale, carne a base vegetale e nuove varietà di farine sono tra le tendenze che avranno maggiore successo.

    Leggi tutto

  • WORLD PASTA DAY 2019: IL PRIMATO DEL MADE IN ITALY

    E’ italiano 1 piatto di pasta su 4 mangiati nel mondo: con 3,4 milioni di tonnellate di pasta prodotte dai nostri pastifici, l’Italia si conferma anche nel 2018 leader mondiale della pasta, davanti a USA, Turchia, Brasile e Russia.

    Leggi tutto

  • RICHIAMI

    Il ministero della Salute ha diffuso il richiamo di un lotto di seppie indopacifiche (Sepia aculeata) surgelate a marchio Seacon per la presenza di cadmio. Il prodotto interessato è venduto in confezioni da 800 grammi

    Leggi tutto

  • AUCHAN CONAD POLEMICHE IN CORSO

    Scoppia la polemica su una lettera inviata da Auchan ai fornitori. Dove, in estrema sintesi, si chiede uno sconto del 20% sullo scaduto. Da quel momento, il caso si allarga a macchia d’olio ed è tutto un susseguirsi di

    Leggi tutto

  • BISCOTTI ALLA NUTELLA LANCIATI DA FERRERO DOPO 10 ANNI DI TEST

    Con un investimento di oltre 120 milioni e 150 nuove assunzioni a Balvano, in Basilicata, dopo 10 anni di test, Ferrero lancia i Nutella Biscuits, il nuovo prodotto con cui il gruppo alimentare di Alba punta al primato sul mercato

    Leggi tutto