I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

I PRODOTTI ITALIANI DOP, IGP E STG SONO 299: L’ELENCO AGGIORNATO

Brovada, Ciauscolo, Culurgionis d’Ogliastra, La Bella della Daunia, Pitina, Pretuziano delle Colline Teramane e Silter. Probabilmente non sono tra le più conosciute, ma rientrano nel  gruppo  delle eccellenze agroalimentari con una certificazione geografica riconosciuta dall’Unione Europea. L’Italia è il Paese che si posiziona in testa alla classifica con 299 prodotti iscritti nel registro delle denominazioni di origine protette (DOP), delle indicazioni geografiche protette (IGP) e delle specialità tradizionali garantite (STG).

Proprio in questi giorni, sul sito del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, è stato pubblicato l’elenco aggiornato di questi prodotti DOP, IGP e STG che conta oltre 30 referenze in più rispetto al 2014.

A farla da padroni, non solo in Italia ma anche all’estero, sono il Grana Padano e il Parmigiano Reggiano insieme al Prosciutto di Parma e di San Daniele, l’Aceto Balsamico di Modena, la Mozzarella di Bufala Campana. Nella lista troviamo anche la mozzarella e la pizza napoletana che rappresentano le uniche STG italiane. Gli ultimi ad entrare nel registro nel 2018 sono la Lucanica di Picerno e il Cioccolato di Modica.

Quanti tra questi prodotti conoscete o avete provato? Forse troppo pochi? Sul sito Qualivita sono riportate le schede tecniche di ogni alimento. È vero, le vacanze sono finite, ma immaginare di essere in Puglia a mangiare una Burrata di Andria non costa nulla, no?