I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Confederazione dell'Industria Manifatturiera Italiana e dell'Impresa Privata

VINO ITALIANO, IL FATTURATO 2018 SALE A + 7,5%

Il fatturato aggregato delle 168 società italiane produttrici di vino è cresciuto nel 2017 del 6,3%, media dello sviluppo del fatturato estero (+7,7%) e di quello nazionale (+4,9%). Si tratta del terzo anno di forte ripresa dopo il ristagno del 2014 (+0,5%). I pre-consuntivi del 2018 segnalano un’accelerazione della crescita con un +7,5% le vendite totali, +9,9% in Italia, +5,3% oltre confine. E’ quanto è emerso, durante il Vinitaly, dall’indagine annuale sul settore vinicolo dell’Area Studi Mediobanca, che analizza i volumi aggregati del periodo 2013-2017 delle 168 principali società italiane operanti nel settore. Buona performance sia per il settore degli spumanti, che avanza del 7,1% con incrementi del 7% sul mercato domestico e del 7,2% sull’estero, sia degli altri vini che si incrementano del 7,6%, del 10,8% in Italia e del 5,0% fuori dai confini nazionali. Rispetto al 2013 l’incremento del fatturato è ancora più evidente (+27,1% in cinque anni), così come l’aumento dell’export (+31,9%) e del fatturato domestico (+22,4%). Tra i comparti, il maggiore sviluppo nel fatturato lo registrano le cooperative (+9,2% sul 2017), trainate dal mercato interno (+13,6%). Le SpA e le SrL sono in crescita del 6,7% (+7,0% all’estero), mentre gli spumanti e il ‘vino non spumante’ crescono rispettivamente del 7,1% e del 7,6%: i primi grazie all’export (+7,2%) e i secondi spinti dalle vendite domestiche (+10,8%). Bene anche l’occupazione, cresciuta del 3,7% sul 2017, con le SpA e le SrL (+6,1%) e gli spumanti (+5,8%) davanti ai non spumanti (+3,4%). Meno netto l’incremento della forza lavoro per le cooperative (+1,6%). Sul fronte investimenti, il 2018 conferma la vivacità degli operatori, che registrano un +25,9% rispetto all’anno precedente. A distinguersi, in particolare, sono i vini non spumanti (+30,4%), seguiti dagli spumanti (+10,8%).I tre maggiori produttori per fatturato nel 2018 sono stati il gruppo Cantine Riunite-Giv (615 milioni di euro, +3,1% sul 2017), Caviro (330 milioni, +8,6%) e Antinori (230 milioni, +4,5% sul 2017). Seguono Fratelli Martini, che nel 2018 ha realizzato una crescita del 14,7% portandosi a 220 milioni di euro, e Zonin a 202 milioni di euro (+2,9%). Anche il 2018 incorona Cantine Riunite-GIV, che si riconferma prima per fatturato (615 mln, +3,1% sul 2017), seguita da Caviro (330 mln, +8,6%) e dal primo gruppo non cooperativo, Antinori (230 mln, +4,5%). Ai piedi del podio Fratelli Martini (220 mln, +14,7%,) passato dalla quinta alla quarta posizione e Zonin (202 mln, +2,9%,). Botter (195 mln, +8,3%) è sesta, seguita da Cavit (+4,4%, 190 mln), stabile al settimo posto Mezzacorona (188 mln, +1,9%). Chiudono la Top10 Enoitalia (182 mln, +7,6%) e Santa Margherita (177 mln +4,6%). Dieci le società che hanno realizzato nel 2018 un aumento dei ricavi a due cifre: Cantine Ermes (+34,2%), Vivo Cantine (+19,8%), Soave (+19,2%), Cevico (+16,3%), Vignaioli Veneto Friulani (+15,9%), Fratelli Martini (+14,7%), Ponte di Piave (+14,5%), Frescobaldi (+13,3%), Contri (+10,1%) e Mionetto (+10,0%).
  • LE VISITE AZIENDALI DI SCHNEIDER ELECTRIC: PASTIFICIO MARELLA E STEEL TECH

    Nell’ambito del progetto ideato da Confimi Alimentare sull’industria 4.0, nei giorni scorsi ci sono state le visite aziendali in alcune importanti aziende dell’alimentare pugliese da parte del partner di progetto Schneider Electric. I responsabili di Schneider hanno effettuato i check up gratuiti e indirizzati verso il potenziamento e l’ottimizzazione digitale presso

    Leggi tutto

  • RICHIAMI E RITIRI

    Carrefour ha l’avviso di richiamo di un lotto di trance di verdesca congelate per valori di mercurio oltre i limiti di legge. Il prodotto interessato è stato venduto sfuso tra il 31/01/2019 e il 29/03/2019 con il numero di lotto RN17 e la data di scadenza 30/07/2020. Le trance di verdesca coinvolte dal richiamo sono state prodotte da Panapesca Spa nello stabilimento di via Mazzini 31, nel comune di Massa e Cozzile, in provincia di Pistoia.

    Il ministero della Salute ha diffuso l’avviso di richiamo di un lotto di

    Leggi tutto

  • IL DNA BARCODING SI AFFACCIA NEL MONDO AGROALIMENTARE

    Come si può essere sicuri che il bastoncino di pesce panato sia proprio merluzzo o che la polverina rossa comprata sia davvero zafferano? Quando gli alimenti sono lavorati e non si riconoscono più a occhio nudo, un’azienda deve fidarsi dei propri fornitori e i consumatori dell’etichetta. L’alternativa possibile è analizzare il prodotto con la tecnica del DNA barcoding.

    Leggi tutto

  • "STARE AL PASSO CON INNOVAZIONE E INDUSTRIA 4.0", L'EVENTO DEDICATO A TUTTE LE PMI

    Grande successo per l’evento “Stare al passo con innovazione e industria 4.0 - Istruzioni per l’uso” tenutosi lo scorso 2 aprile al Politecnico di Torino.

    La giornata è stata organizzata da Confimi Industria Piemonte nell’ambito del progetto ideato da Confimi Industria Alimentare con le partnership di Schneider Electric, Tempor Spa e Csqa certificazioni.

    Leggi tutto

  • I 100 ANNI DI GAGLIANO MARCATI

    Gagliano Marcati , storica azienda veronesi di distillati compie 100 anni di attività. Nel 1919 i fratelli Pietro e Luigi Marcati iniziarono la loro attività nella farmacia di famiglia che ben presto diventerà il loro primo laboratorio artigianale. Ben presto i prodotti si fanno conoscere ed apprezzare, aumenta la produzione e nel

    Leggi tutto

  • VINO ITALIANO, IL FATTURATO 2018 SALE A + 7,5%

    Il fatturato aggregato delle 168 società italiane produttrici di vino è cresciuto nel 2017 del 6,3%, media dello sviluppo del fatturato estero (+7,7%) e di quello nazionale (+4,9%). Si tratta del terzo anno di forte ripresa dopo il ristagno del 2014 (+0,5%). I pre-consuntivi del 2018 segnalano un’accelerazione della crescita con un +7,5% le vendite totali, +9,9% in Italia, +5,3% oltre confine.

    Leggi tutto