Confimi Meccanica incontra Fim-Cisl e Uilm-Uil per il rinnovo del contratto di settore

Chini "Ci chiedono +154€ al mese per un 5° livello, confronto in salita"
Confimi meccanica ha incontrato oggi Fim-Cisl, Uilm-Uil per il primo confronto sul rinnovo del CCNL di settore che coinvolge oltre 80 mila lavoratori. Il tavolo di lavoro si è aperto con la presentazione delle richieste avanzate da parte delle sigle sindacali definite all'interno della piattaforma per il rinnovo del contratto che vivrà per il triennio 2019-2022.  "Ci chiedono un incremento salariale pari all'8%, ovvero di circa 154€ al mese per un 5° livello e un rafforzamento della previdenza integrativa tra il +'1,6% e il 2%" ha raccontato Riccardo Chini presidente di Confimi Meccanica a valle dell'incontro. "Richieste che fanno partire la trattativa in salita perchè sembrano non tener conto della situazione di stallo dell'economia e degli oggettivi problemi di competitvità delle nostre aziende in Europa". Chini ha inolte aggiunto "Siamo comunque disponibili a lavorare per lo sviluppo della contrattazione territoriale".  
Sul lato della formazione professionale e sulla flessiilità oraria Chini ha assicurato il preseguimento di un confronto avviato dai precedenti contratti "è nostra intenzione continuare ad operare per la valorizzazione del lavoro nelle aziende manifattueire e per un corretto bilanciamento tra vita lavorativa e vita privata dei dipendenti con una particolare attenzione al corretto inseirmento dei giovani e delle donne" e ancora "per natura, essendo noi delle piccole e medie aziende, comprendiamo l'importanza della formazione dei nostri addetti perchè la nostra forza è, e sarà sempre di più, la qualtà del capitale umano, delle competenze e del know how che crescere e rimane in azienda".  
Oltre al presidente Chini, Confimi meccanica era rappresentata  dagli imprenditori Alfredo Longhi, Paolo Rizzato, Simona Ronchi, Carlo Pellicola, dal Segretario nazionale Gian Marco Andrei e dai componenti la Commissione tecnica sindacale Stefano Bosio, Alberto Pederzolli, Luca Quinzan, Luciano Veronesi. 
Fim-Cisl era rappresentata dal Segretario generale Marco Bentivogli dal Segretario nazionale Ferdinando Uliano mentre per Uilm-Uil siedeva al tavolo il Segretario nazionale Luca Maria Colonna. La negoziazione riprenderà il prossimo 28 ottobre. 
Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata

Sede


Via Tagliamento, 25
00198 Roma
06/86971894

Social


Save
Cookies user prefences
We use cookies to ensure you to get the best experience on our website. If you decline the use of cookies, this website may not function as expected.
Accept all
Decline all
Analytics
Tools used to analyze the data to measure the effectiveness of a website and to understand how it works.
Google Analytics
Accept
Decline