Turismo, Aloisi (delegata Confimi Industria) a Draghi: “Riattivare flussi internazionali, città d’arte in pericolo”

"Apprezziamo l’attenzione che il presidente Draghi ha riservato al Turismo, certamente nel suo discorso in Senato ma soprattutto nell’istituire un Ministero ad hoc per questo settore che, come giustamente ricordato, rappresenta quasi il 14% del PIL italiano” esordisce Manuela Aloisi imprenditrice e delegata al Turismo di Confimi Industria.

“Un cambio di passo importante – sottolinea Aloisi – che ci auguriamo possa portare con sé anche risposte immediate: il settore non è praticamente mai ripartito”. “Perché se le località di mare e di montagna hanno potuto tirare un sospiro di sollievo la scorsa estate, le città d’arte che ci caratterizzano nel mondo, sono ferme da quasi un anno” tiene a ricordare l’imprenditrice di Confimi Industria.

“Le nostre città d’arte sono le mete preferite dal turismo straniero” spiega la delegata al Turismo di Confimi “è necessario riattivare i voli e i trasporti internazionali”.

A rimanere a terra anche i bus turistici: un settore che in assenza di turismo ha perso nel 2020 quasi il 90% del fatturato, che si vede ogni anno svalutare i propri mezzi del 15% del valore, con i leasing in scadenza e il patrimonio aziendale dilapidato. “Sono le ruote del turismo, ci han sempre permesso di raggiungere anche i più remoti Borghi d’Italia; eppure, sono stati lasciati a piedi” ricorda severa Aloisi.

Rimanendo poi con lo sguardo focalizzato sul patrimonio architettonico, artistico e culturale del nostro paese Aloisi si rivolge al Governo e neoministro Garavaglia: “disseminate lungo tutto il paese ci sono migliaia di residenze storiche che hanno costantemente bisogno di ristrutturazione, è fondamentale estendere il superbonus previsto per i privati anche a tutte queste attività così che possano avviare le necessarie ristrutturazione e farsi trovare pronte per accogliere i turisti”.

Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata

Sede


Via Tagliamento, 25
00198 Roma
06/86971894

Social