I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Incontro parti sociali, Confimi Industria al Ministro Giovannini: “Investire in manutenzione del patrimonio infrastrutturale e nella rete portuale del Mezzogiorno”

Individuare e mettere a terra progetti concreti che possano valorizzare i fondi in arrivo dall'Europa senza perdersi in voli pindarici. Pragmatismo è quello che ha chiesto Enrico Giovannini, Ministro alle Infrastrutture e alla Mobilità sostenibile, nell'incontro con le parti sociali. Appello al quale Confimi Industria ha risposto presentando le tre aree d'intervento ritenute necessarie dalla confederazione del Manifatturiero.
 
“È evidente a tutti l'esigenza di investire nelle opere pubbliche, ma vorremmo porre l'accento sulla necessità di strutturare un’attenta manutenzione del vasto patrimonio esistente ma ormai obsoleto” ha fatto presente nel suo intervento Sergio Ventricelli, vicepresidente di Confimi Industria e presidente di Confimi Edilizia e tornando a parlare delle priorità ha ricordato “non è più procrastinabile un serio intervento del Mezzogiorno, a partire dallo sviluppo della rete portuale che ci collega a tutta l'area Mediterranea e che oggi non ci vede protagonisti”.
 
Ultimo punto toccato nel suo intervento dal vicepresidente Ventricelli quello legato a una battaglia senza tempo, ovvero la necessità di innescare un processo di sburocratizzazione. “Non si tratta più solamente di snellire procedure, accelerare le risposte della PA, agire ex post con i controlli sull'operato delle imprese – spiega Ventricelli – abbiamo l'occasione di avere dei fondi straordinari che abbiamo il dovere di investire in ottimizzazione dei processi e questo vuol dire anche formare la classe dirigenziale della PA, rendendola quanto più vicina ai meccanismi europei e globali, e istituire una Scuola di Alta Formazione Fiscale che possa agevolare la transizione, quanto mai necessaria nel nostro settore”.
 
Alla video conferenza di confronto hanno preso parte anche Nicola Fontanarosa,  vicepresidente nazionale di Confimi Industria e Carla Tomasi, presidente di Finco, federazione aderente a Confimi Industria, e vicepresidente di Confimi Edilizia. 
Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata

Sede


Via Tagliamento, 25
00198 Roma
06/86971894

Social